Notizie e opinioni

"Ebook, anche per l’Europa sono libri", Corriere della Sera, 1 dicembre 2016.

[...] Bruxelles ha deciso di consentire agli Stati membri che lo vogliano e che di fatto già hanno aliquote Iva ridotte per libri e giornali, di applicare lo stesso trattamento anche a quelli in formato digitale.

Una battaglia in cui gli editori italiani sono stati in prima fila insieme alla Francia e al Lussemburgo, i primi due Paesi ad applicare l’Iva ridotta ai libri elettronici. Con la legge di Stabilità dello scorso anno anche l’Italia aveva fatto questa scelta, riducendo, dal primo gennaio 2015, l’Iva sugli ebook dal 22 al 4 per cento, come per i libri di carta e correndo il rischio di incorrere in una procedura di infrazione.

Per questo il ministro per i Beni e le Attività culturali Dario Franceschini la definisce «una vittoria italiana, una scelta di civiltà e buon senso perché un libro è un libro, a prescindere da quale sia il formato in cui si presenta o attraverso il quale viene venduto». Franceschini ha sottolineato: «In tutti i Consigli dei Ministri della Cultura e nel documento finale del Semestre italiano di presidenza europeo abbiamo sottolineato la necessità di arrivare a questa equiparazione» [...]

Per leggere l'intero articolo vai al link http://tinyurl.com/jdvthyp

28-12-2016

Auguri di Buon Natale

LA NOTTE SANTA

di Guido Gozzano

- Consolati, Maria, del tuo pellegrinare!
Siam giunti. Ecco Betlemme ornata di trofei.
Presso quell'osteria potremo riposare,
ché troppo stanco sono e troppo stanca sei.

Il campanile scocca
lentamente le sei.

- Avete un po' di posto, o voi del Caval Grigio?
Un po' di posto per me e per Giuseppe?
- Signori, ce ne duole: è notte di prodigio;
son troppi i forestieri; le stanze ho piene zeppe

Il campanile scocca
lentamente le sette.

- Oste del Moro, avete un rifugio per noi?
Mia moglie più non regge ed io son così rotto!
- Tutto l'albergo ho pieno, soppalchi e ballatoi:
Tentate al Cervo Bianco, quell'osteria più sotto.

Il campanile scocca
lentamente le otto.

- O voi del Cervo Bianco, un sottoscala almeno
avete per dormire? Non ci mandate altrove!
- S'attende la cometa. Tutto l'albergo ho pieno
d'astronomi e di dotti, qui giunti d'ogni dove.

Il campanile scocca
lentamente le nove.

- Ostessa dei Tre Merli, pietà d'una sorella!
Pensate in quale stato e quanta strada feci!
- Ma fin sui tetti ho gente: attendono la stella.
Son negromanti, magi persiani, egizi, greci...

Il campanile scocca
lentamente le dieci.

- Oste di Cesarea... - Un vecchio falegname?
Albergarlo? Sua moglie? Albergarli per niente?
L'albergo è tutto pieno di cavalieri e dame
non amo la miscela dell'alta e bassa gente.

Il campanile scocca
le undici lentamente.

La neve! - ecco una stalla! - Avrà posto per due?
- Che freddo! - Siamo a sosta - Ma quanta neve, quanta!
Un po' ci scalderanno quell'asino e quel bue...
Maria già trascolora, divinamente affranta...

Il campanile scocca
La Mezzanotte Santa.

È nato!
Alleluja! Alleluja!

È nato il Sovrano Bambino.
La notte, che già fu sì buia,
risplende d'un astro divino.
Orsù, cornamuse, più gaje
suonate; squillate, campane!
Venite, pastori e massaie,
o genti vicine e lontane!

Non sete, non molli tappeti,
ma, come nei libri hanno detto
da quattro mill'anni i Profeti,
un poco di paglia ha per letto.
Per quattro mill'anni s'attese
quest'ora su tutte le ore.
È nato! È nato il Signore!
È nato nel nostro paese!
Risplende d'un astro divino
La notte che già fu sì buia.
È nato il Sovrano Bambino.

È nato!
Alleluja! Alleluja!

 

 

 

22-12-2016

"Marius", di Christine Pawlata e Nicola Moruzzi

Documentario premiato per aver efficacemente rappresentato, pur nella sintesi dello svolgimento, la biblioteca quale luogo di integrazione e di accesso alla cultura per i nuovi cittadini e le giovani generazioni. Torino, 14 maggio 2012.

02-12-2016

100 voci per Amatrice. Aib Puglia, Aib Lazio e Associazione Virtute e Canoscenza

Le Sezioni Lazio e Puglia dell’Associazione italiana biblioteche e l’Associazione culturale “Virtute e canoscenza” di Bari hanno promosso una iniziativa di “fundraising” al fine di acquisire beni e servizi a favore della biblioteca comunale di Amatrice, distrutta dal recente terremoto, secondo le esigenze da essa segnalate.

L’iniziativa prende il nome di “100 voci per Amatrice e…”, in quanto consiste nella pubblicazione di un volume antologico con opere dell’ingegno (poesia, narrativa, fotografia, pittura, disegno) a beneficio delle biblioteche colpite dal terremoto, a cominciare dalla prima, quella di Amatrice. Per la realizzazione del volume tutti gli Autori partecipanti si sono autotassati in modo da garantire un netto per il sostegno alle biblioteche, oltre le spese di editing del volume.

Il volume sarà pubblicato entro dicembre 2016 e già nel mese di gennaio 2017 potranno essere attivate le procedure per l’acquisto dei beni e servizi ritenuti utili per Amatrice.

Il volume antologico sarà anche posto in vendita e oggetto di presentazioni pubbliche, in modo che con gli ulteriori ricavi si possano assumere ulteriori impegni finanziari, specie a favore di altre biblioteche danneggiate nelle successive ondate sismiche.

L’AIB Puglia, l’AIB Lazio e l’Associazione culturale “Virtute e Canoscenza” ringraziano vivamente i cento Autori che hanno voluto partecipare al progetto, consentendo la raccolta di significative somme di denaro.

 

10-11-2016

La Biblioteca comunale di Amatrice

10-11-2016